Vai al contenuto

Che lingua si parla nei Paesi Bassi?

Lingua olandese nei Paesi Bassi

Se stai cercando informazioni sulla lingua parlata nei Paesi Bassi, sei nel posto giusto! Nei Paesi Bassi, la lingua principale è l’olandese, che è anche la terza lingua germanica più parlata al mondo. È superata solo dall’inglese e dal tedesco.

  • L’olandese è la lingua principale nei Paesi Bassi.
  • L’olandese è la terza lingua germanica più parlata al mondo.
  • Ci sono anche diverse lingue minoritarie parlate nei Paesi Bassi, come il frisone occidentale, il basso sassone e il basso francone.
  • Nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi, si parlano lingue come il papiamento, l’inglese, lo spagnolo, il portoghese, il francese e l’olandese.
  • Molti olandesi parlano fluentemente l’inglese, soprattutto nelle aree turistiche.

Imparare l’olandese può offrire maggiori opportunità di lavoro e favorire l’integrazione nella società olandese. Oltre all’olandese, conoscere l’inglese può essere utile per interagire con i locali e per godersi al meglio l’esperienza turistica nei Paesi Bassi.

Lingua ufficiale dei Paesi Bassi

L’olandese è la lingua ufficiale dei Paesi Bassi e gioca un ruolo fondamentale nella vita quotidiana degli olandesi. È una delle lingue germaniche più parlate al mondo e ha una ricca storia e cultura associata ad essa. L’olandese è riconosciuto come lingua ufficiale non solo nei Paesi Bassi, ma anche in alcune parti del Belgio e in Suriname, ex colonia olandese situata nel continente sudamericano.

L’olandese è una lingua germanica occidentale e ha delle somiglianze con altre lingue come l’inglese e il tedesco. Tuttavia, ha anche delle peculiarità uniche che la rendono interessante da studiare e imparare. La sua pronuncia può essere un po’ complicata per chi non è familiare con i suoni specifici dell’olandese. Ad esempio, la “g” dell’olandese è spesso pronunciata come una fricativa post-velare, che può richiedere un po’ di pratica per essere padroneggiata.

Nel corso degli anni, l’olandese ha subito diverse influenze linguistiche, in particolare dal francese e dal latino. Queste influenze si riflettono nella sua grammatica e nel suo vocabolario. Ad esempio, molti termini legali in olandese hanno origine latina o francese. Inoltre, l’olandese ha anche assorbito parole da lingue come l’inglese e lo spagnolo a causa dei contatti commerciali e culturali con altri paesi.

LinguaParlanti
Olandese23 milioni
Inglese1,6 miliardi
Tedesco100 milioni

Nonostante l’olandese sia la lingua ufficiale, molti olandesi parlano anche l’inglese in modo fluente. Questo è dovuto all’alta competenza linguistica degli olandesi e alla presenza di molte scuole che insegnano l’inglese come seconda lingua. Pertanto, se visiti i Paesi Bassi come turista, non avrai problemi a comunicare in inglese. Tuttavia, imparare l’olandese può offrirte maggiori opportunità di lavoro e favorire l’integrazione nella società olandese.

Come dice un vecchio proverbio olandese: “Chi parla una lingua in più, vive una vita in più”, quindi se decidi di imparare l’olandese, ti aprirai a nuove opportunità e scoperte nel cuore dei Paesi Bassi.

Paesaggio olandese

L’olandese è considerato la terza lingua germanica più parlata al mondo, dopo l’inglese e il tedesco. È la lingua ufficiale dei Paesi Bassi e viene parlata da oltre 24 milioni di persone nel mondo. L’olandese ha radici antiche e discende dal basso sassone, un dialetto germanico parlato nel Medioevo nei Paesi Bassi settentrionali e occidentali.

Una delle caratteristiche distintive dell’olandese è la sua pronuncia gutturale, che può risultare difficile per i non nativi. Tuttavia, grazie alla sua somiglianza con l’inglese e il tedesco, può essere relativamente facile per i madrelingua di queste lingue imparare l’olandese.

“L’olandese è una lingua affascinante e ricca di storia. È strutturata in modo simile all’inglese e al tedesco, ma ha la sua unicità. Imparare l’olandese può aprirti molte porte, sia a livello personale che professionale.”

Ad esempio, se stai pensando di lavorare nei Paesi Bassi, la conoscenza dell’olandese può farti distinguere dagli altri candidati e aumentare le tue possibilità di trovare un impiego. Inoltre, imparare l’olandese può anche facilitare l’integrazione nella società olandese, permettendoti di comunicare con i locali in modo più diretto e approfondito.

Olandese Paesi Bassi

LinguaNumero di parlanti
Olandeseoltre 24 milioni
Ingleseoltre 1.5 miliardi
Tedescocirca 130 milioni

Lingue minoritarie nei Paesi Bassi

Oltre all’olandese, ci sono diverse lingue minoritarie parlate nei Paesi Bassi, ognuna con la propria importanza e storia. Queste lingue riflettono la diversità culturale e linguistica del paese, creando un ambiente multilingue unico.

Una delle lingue minoritarie più importanti è il frisone occidentale, parlato principalmente nella provincia della Frisia. Il frisone è una lingua germanica e gode di uno status ufficiale nella regione. È ampiamente insegnato nelle scuole e ha una ricca tradizione letteraria.

Altre lingue minoritarie rilevanti includono il basso sassone e il basso francone. Il basso sassone è parlato principalmente nella regione orientale dei Paesi Bassi ed è spesso considerato un dialetto dell’olandese. Il basso francone, invece, è parlato principalmente nella regione meridionale e ha una stretta affinità con il tedesco.

LinguaLuogo di parlata
Frisone occidentaleProvincia della Frisia
Basso sassoneRegioni orientali
Basso franconeRegioni meridionali

Lingue minoritarie nei Paesi Bassi

Sebbene l’olandese sia la lingua predominante, il governo olandese riconosce l’importanza delle lingue minoritarie e promuove la loro preservazione e tutela. Queste lingue svolgono un ruolo significativo nella cultura e nell’identità delle comunità locali.

Con una varietà di lingue minoritarie parlate nei Paesi Bassi, il paese offre un ambiente unico per coloro che sono interessati alle lingue e alle culture diverse. Esplorare queste lingue può arricchire la comprensione della cultura olandese e favorire l’integrazione nella società multiculturale del paese.

Lingue parlate nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi

Nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi, vengono utilizzate diverse lingue, oltre all’olandese. Questi territori includono Aruba, Curaçao, Sint Maarten, Bonaire, Saba e Sint Eustatius. Data la posizione geografica dei Paesi Bassi nei Caraibi, è comprensibile che la lingua olandese non sia l’unica parlando in queste isole.

Una delle lingue più ampiamente utilizzate nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi è il papiamento. Il papiamento è una lingua creola derivata principalmente dall’olandese, ma con influenze da altre lingue come lo spagnolo, il portoghese e l’inglese. È parlato da molte persone nelle isole caraibiche olandesi e viene anche utilizzato come lingua ufficiale.

Inoltre, l’inglese viene comunemente parlato e compreso nelle isole caraibiche. Questo è dovuto alla presenza di turisti provenienti da paesi di lingua inglese e al fatto che molte persone locali hanno una buona conoscenza dell’inglese a causa dei legami storici con i paesi anglofoni.

Le lingue parlate nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi includono:

  • Il papiamento
  • L’inglese
  • Lo spagnolo
  • Il portoghese
  • Il francese
  • L’olandese

Queste lingue riflettono la diversità culturale e linguistica presente nelle isole caraibiche olandesi. L’uso di diverse lingue riflette anche la storia e le influenze dei vari paesi e popoli che hanno avuto contatti con queste isole nel corso dei secoli.

LinguaTerritori in cui è parlato
PapiamentoAruba, Curaçao, Bonaire
IngleseSint Maarten, Saba, Sint Eustatius
SpagnoloAruba, Curaçao, Bonaire
PortogheseSint Maarten
FranceseSint Maarten
OlandeseAruba, Curaçao, Sint Maarten, Bonaire, Saba, Sint Eustatius

La diversità linguistica nelle isole caraibiche olandesi offre un ambiente multiculturale e arricchente per i visitatori e i residenti. È interessante notare che molte persone nelle isole parlano più di una lingua e sono abili nell’usarle in modo fluido.

Dove si parla olandese?

Molti olandesi parlano l’inglese in modo fluente, rendendo l’inglese una seconda lingua comune e diffusa nel paese. Questo è il risultato dell’elevato livello di istruzione e dell’apertura internazionale degli olandesi. La lingua inglese viene insegnata nelle scuole fin dall’infanzia e rimane una materia obbligatoria per la maggior parte degli studenti. Inoltre, molti programmi televisivi, film e libri vengono trasmessi o pubblicati in lingua inglese, consentendo agli olandesi di sviluppare una buona comprensione della lingua.

La padronanza dell’inglese non è limitata solo alla conoscenza scolastica, ma si estende anche all’uso quotidiano. Nei luoghi di lavoro, negli uffici e nei settori del turismo e dell’ospitalità, l’inglese è ampiamente utilizzato come lingua di comunicazione. Questa competenza linguistica facilita notevolmente la vita degli stranieri che vivono nei Paesi Bassi, consentendo loro di interagire con facilità e di accedere a una vasta gamma di opportunità.

Nonostante la diffusione dell’inglese, è comunque consigliabile imparare l’olandese per una migliore integrazione nella società olandese. Conoscere l’olandese può favorire l’accesso a una vasta gamma di opportunità di lavoro e può aiutare a creare relazioni più profonde con i locali. Inoltre, sebbene molti olandesi parlino l’inglese, apprezzano molto che gli stranieri facciano lo sforzo di imparare la loro lingua e mostrino interesse per la loro cultura.

Che lingua si parla nei Paesi Bassi?

Globalmente, l’inglese è una lingua chiave per il successo a livello professionale e personale, e il suo valore non è diverso nei Paesi Bassi. Quindi, se stai pensando di trasferirti o di trascorrere un periodo di tempo nei Paesi Bassi, considera di dedicare del tempo al tuo apprendimento dell’olandese, ma non dimenticare che l’inglese può ancora aprirti molte porte nel paese dei mulini a vento e dei tulipani.

Il tedesco nei Paesi Bassi

Nonostante l’olandese sia la lingua predominante, il tedesco ha avuto un impatto significativo sulla lingua e la cultura olandese. La vicinanza geografica e storica tra i due paesi ha favorito uno scambio linguistico di lunga data. Molte parole e espressioni olandesi hanno radici tedesche, il che rende le due lingue molto simili. Ad esempio, le parole “madre” e “padre” si dicono rispettivamente “moeder” e “vader” in olandese, mentre in tedesco si dicono “Mutter” e “Vater”. Questa somiglianza facilita l’apprendimento del tedesco per gli olandesi e viceversa.

Inoltre, il tedesco è influente nel campo dell’istruzione e degli affari nei Paesi Bassi. Molte scuole offrono corsi di tedesco come seconda lingua, consentendo agli studenti di acquisire competenze linguistiche che possono essere vantaggiose per la carriera. In ambito lavorativo, ci sono spesso opportunità per coloro che parlano tedesco, specialmente nelle aziende che hanno rapporti commerciali con la Germania, il principale partner commerciale dei Paesi Bassi.

La comunità di lingua tedesca nei Paesi Bassi è significativa e i tedeschi che vivono in Olanda aumentano costantemente. Questa presenza tedesca contribuisce alla diversità linguistica e culturale del paese, offrendo opportunità di scambio interculturale e arricchimento reciproco.

Tedesco in Olanda

In conclusione, sebbene l’olandese sia la lingua predominante, il tedesco ha un ruolo importante nei Paesi Bassi. La sua influenza si estende dalla lingua alla cultura e offre opportunità di carriera e arricchimento personale. Sia l’olandese che il tedesco giocano un ruolo significativo nella società olandese, creando una comunità multilingue e inclusiva.

Caratteristiche della lingua olandese

La lingua olandese ha delle caratteristiche uniche che la rendono affascinante e interessante da studiare. Essa appartiene al gruppo delle lingue germaniche occidentali ed è strettamente correlata al tedesco e all’inglese. Tuttavia, l’olandese ha sviluppato delle peculiarità che la differenziano dalle altre lingue germaniche.

Una delle caratteristiche distintive dell’olandese è la presenza di suoni vocalici lunghi e brevi, che possono influenzare il significato delle parole. Ad esempio, la differenza tra “pan” (pane) e “paan” (pavimento) risiede nella durata della vocale. Inoltre, l’olandese è famoso per la sua pronuncia gutturale, in cui alcune consonanti vengono emesse con la gola.

Un’altra peculiarità dell’olandese è il sistema dei sostantivi, che può essere complesso da imparare per i non madrelingua. I sostantivi olandesi possono essere maschili, femminili o neutri e possono variare anche in base al numero e al caso. Inoltre, gli aggettivi olandesi si accordano con il genere e il numero del sostantivo a cui si riferiscono.

Infine, l’olandese ha influenze linguistiche provenienti da varie lingue, come il francese, lo spagnolo e le lingue dell’Asia orientale, a causa della sua storia di scambi commerciali e colonie. Queste influenze hanno arricchito il vocabolario olandese, rendendolo un mix affascinante di termini provenienti da diverse lingue.

Caratteristiche della lingua olandese

Nel complesso, l’olandese è una lingua ricca e complessa, ma allo stesso tempo accessibile e affascinante da studiare. Con le sue caratteristiche uniche e la sua storia linguistica interessante, l’olandese offre una prospettiva affascinante sulle differenze e le somiglianze tra le lingue germaniche e può essere un’ottima scelta per coloro che desiderano ampliare le proprie competenze linguistiche.

Caratteristiche della lingua olandeseDescrizione
Suoni vocalici lunghi e breviL’olandese è caratterizzato dalla presenza di suoni vocalici con durata distintiva, che possono influenzare il significato delle parole.
Pronuncia gutturaleL’olandese è noto per la sua pronuncia gutturale, in cui alcune consonanti sono emesse con la gola.
Sistema dei sostantivi complessoI sostantivi olandesi possono variare in base al genere, al numero e al caso, rendendo il sistema dei sostantivi olandesi complesso da imparare.
Influenze linguisticheL’olandese ha subito influenze linguistiche provenienti da varie lingue, come il francese, lo spagnolo e le lingue dell’Asia orientale, a causa della sua storia di scambi commerciali e colonie.

Opportunità di lavoro e integrazione

Imparare l’olandese può offrire maggiori opportunità di lavoro e agevolare l’integrazione nella società olandese. Essendo la lingua principale dei Paesi Bassi, conoscere l’olandese può aprire porte a nuove opportunità professionali e rendere più facile l’interazione con colleghi, clienti e datori di lavoro locali.

Oltre alle opportunità di lavoro, l’apprendimento della lingua olandese favorisce anche l’integrazione nella società olandese. Sapere l’olandese permette di partecipare attivamente alla vita sociale, di comprendere e apprezzare la cultura locale e di stringere relazioni più profonde con gli olandesi.

Per coloro che desiderano stabilirsi nei Paesi Bassi a lungo termine, l’acquisizione della lingua può essere fondamentale. L’olandese è spesso richiesto per ottenere la cittadinanza o per accedere a determinati servizi e opportunità nel paese. Inoltre, imparare l’olandese dimostra un forte impegno verso l’integrazione e può essere apprezzato dalle comunità locali.

Opportunità di lavoro e integrazione nella società olandese

  • Conoscere l’olandese può migliorare le prospettive di carriera, potendo accedere a un’ampia gamma di opportunità lavorative all’interno del paese.
  • L’olandese è la lingua di comunicazione principale nelle aziende e nelle istituzioni olandesi, quindi padroneggiarla può facilitare la comunicazione e la collaborazione sul posto di lavoro.
  • L’apprendimento dell’olandese dimostra un forte impegno verso l’integrazione nella società olandese, facendo sentire gli olandesi accolti e apprezzati.
  • Essere fluenti in olandese può facilitare le relazioni interpersonali e il networking con gli olandesi, aprendo porte a nuove amicizie e connessioni professionali.
  • Conoscere l’olandese può offrire una migliore comprensione della cultura, delle tradizioni e dei valori olandesi, favorendo l’immersione nella vita quotidiana del paese.
LinguaNumero di parlanti
Olandese24 milioni
Inglese92 milioni
Tedesco90 milioni

Imparare l’olandese è una scelta preziosa per coloro che desiderano vivere e lavorare nei Paesi Bassi. Non solo offre opportunità di lavoro, ma consente anche di immergersi completamente nella cultura e nella società olandese, creando legami più forti e personali con gli olandesi.

Quindi, se stai pensando di trasferirti o di lavorare nei Paesi Bassi, dedicare del tempo all’apprendimento dell’olandese potrebbe essere un investimento prezioso per il tuo futuro. Non solo migliorerà le tue opportunità di lavoro, ma ti permetterà di immergerti pienamente nella vita dei Paesi Bassi e di godere di tutto ciò che la cultura olandese ha da offrire.

Guida linguistica Paesi Bassi

Nei luoghi turistici dei Paesi Bassi, molti olandesi parlano l’inglese in modo fluente, rendendo più facile la comunicazione per i visitatori stranieri. Questo è particolarmente vantaggioso per coloro che non parlano l’olandese e desiderano visitare luoghi come Amsterdam, Rotterdam o L’Aia.

Le principali attrazioni turistiche, come i musei, i canali e i famosi mulini a vento, sono solitamente ben organizzate per accogliere i visitatori internazionali. I cartelli informativi, le guide audio e il personale che lavora nelle attrazioni turistiche sono spesso fluenti in inglese e pronti ad aiutare i turisti.

Inoltre, molti olandesi sono abituati a comunicare in inglese nelle loro attività quotidiane, come negozi, ristoranti e mezzi di trasporto pubblico. Olanda è un paese cosmopolita e aperto al turismo, quindi l’inglese è ampiamente utilizzato come lingua seconda nei contesti turistici.

LinguaLivello di competenza
OlandeseFluente
IngleseFluente
Altre lingue europeeVaria

Visiting the Netherlands is a breeze for English-speaking tourists. From the bustling streets of Amsterdam to the picturesque countryside, you’ll find that most locals are fluent in English and happy to assist you during your stay. Whether you’re exploring the famous museums or indulging in Dutch cuisine, language barriers won’t be an issue.

Nonostante ciò, imparare alcune parole e frasi di base in olandese può essere molto apprezzato dai locali, oltre a mostrare rispetto per la cultura e la tradizione del Paese. I gesti di cortesia come dire “Grazie” (Dank je wel) o “Per favore” (Alsjeblieft) possono fare la differenza nella comunicazione quotidiana.

Scambio linguistico nei Paesi Bassi

Se desideri migliorare le tue abilità linguistiche olandesi durante il tuo viaggio, puoi partecipare a scambi linguistici con i locali. Ci sono molte organizzazioni e gruppi che facilitano l’incontro tra persone di diverse lingue e culture, il che ti permetterà di praticare l’olandese mentre conosci persone nuove e scopri la cultura olandese in modo più approfondito.

In conclusione, mentre l’inglese è ampiamente parlato e compreso nei contesti turistici dei Paesi Bassi, imparare qualche parola di olandese può rendere il tuo soggiorno più ricco e gratificante. Approfittane per immergerti nella cultura locale e creare un’esperienza indimenticabile durante la tua visita nei Paesi Bassi.

Inglese come seconda lingua nei Paesi Bassi

Abbiamo esplorato la lingua parlata nei Paesi Bassi, scoprendo l’olandese e le sue caratteristiche, nonché l’influenza di altre lingue nel paese. L’olandese è la lingua ufficiale dei Paesi Bassi ed è considerata la terza lingua germanica più parlata al mondo, dopo l’inglese e il tedesco. Questa lingua ricca e melodiosa è caratterizzata da suoni distintivi e da una grammatica complessa.

Nei Paesi Bassi, oltre all’olandese, sono presenti diverse lingue minoritarie, come il frisone occidentale, il basso sassone e il basso francone. Queste lingue, nonostante siano meno diffuse, rappresentano un aspetto importante della diversità linguistica nei Paesi Bassi.

Nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi, vengono parlate diverse lingue, tra cui l’olandese, l’inglese, lo spagnolo, il portoghese, il francese e il papiamento. Questa varietà linguistica è il risultato delle influenze coloniali e delle tradizioni culturali dei diversi territori.

Che lingua si parla nei Paesi Bassi?

Anche se molti olandesi parlano l’inglese fluentemente, imparare l’olandese offre molte opportunità di lavoro e favorisce l’integrazione nella società olandese. La conoscenza della lingua olandese è particolarmente importante per coloro che desiderano stabilirsi a lungo termine nei Paesi Bassi e immergersi nella cultura locale.

Curiosità sulla lingua olandese:

  • L’olandese è una delle lingue più simili all’inglese, grazie alle loro origini comuni
  • L’olandese ha molti prestiti dalla lingua francese
  • L’olandese è noto per la presenza di suoni gutturali difficili per molti stranieri
  • La parola più lunga della lingua olandese è “meervoudigepersoonlijkheidsstoornis” (disturbo dissociativo di identità)
  • L’olandese ha una grammatica complessa con regole precise per la formazione dei plurali e dei verbi

Abbiamo esplorato l’interessante mondo della lingua olandese e il suo ruolo nei Paesi Bassi. Essendo una delle lingue germ aniche più importanti al mondo, l’olandese merita di essere studiato e apprezzato per la sua bellezza e la sua ricchezza culturale.

LinguaPaesi in cui è parlata
OlandesePaesi Bassi, Belgio, Suriname
Frisone occidentaleFrisonia
Basso sassoneGermania, Paesi Bassi
Basso franconePaesi Bassi, Belgio

Scoprire la lingua olandese aprirà nuove porte e offrirà una migliore comprensione della cultura e delle tradizioni dei Paesi Bassi. Che lingua si parla nei Paesi Bassi? Olandese! Immersi nelle sue sonorità, potremo apprezzare appieno tutto ciò che i Paesi Bassi hanno da offrire.

Conclusioni

In conclusione, l’olandese è la lingua ufficiale dei Paesi Bassi, ma ci sono anche altre lingue parlate nel paese, come lingue minoritarie e altre lingue utilizzate nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi. Imparare l’olandese può offrire maggiori opportunità di lavoro e favorire l’integrazione nella società olandese, ma molti olandesi parlano anche l’inglese in modo fluente, rendendo più facile la comunicazione per i visitatori stranieri.

Nei Paesi Bassi, l’olandese è la lingua predominante e viene utilizzata nella vita quotidiana, nei media, nelle istituzioni e nelle scuole. È importante notare che l’olandese è la terza lingua germanica più parlata al mondo, dopo l’inglese e il tedesco. Questo significa che conoscere l’olandese può aprirti molte porte, sia sul fronte professionale che personale.

Le lingue minoritarie come il frisone occidentale, il basso sassone e il basso francone sono anche parlate nei Paesi Bassi, specialmente nelle regioni in cui queste lingue hanno uno status ufficiale. Nonostante il predominio dell’olandese, questi dialetti hanno una loro importanza e contribuiscono alla diversità linguistica del paese.

Nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi, le lingue parlate includono il papiamento, l’inglese, lo spagnolo, il portoghese, il francese e l’olandese. Questa varietà di lingue è il risultato della storia coloniale dei Paesi Bassi e riflette l’influenza culturale di diverse nazioni.

In conclusione, conoscere l’olandese può offrire molte opportunità, sia all’interno dei Paesi Bassi che a livello internazionale. Tuttavia, se non hai ancora padronanza della lingua, non preoccuparti troppo. Molti olandesi parlano anche l’inglese in modo fluente e saranno felici di comunicare con te nella tua lingua madre durante la tua visita. Quindi, anche se non parli l’olandese, potrai comunque goderti appieno la tua esperienza nei Paesi Bassi.

FAQ

Q: Che lingua si parla nei Paesi Bassi?

A: Nei Paesi Bassi si parla principalmente l’olandese, che è la terza lingua germanica più parlata al mondo dopo l’inglese e il tedesco. Oltre all’olandese, ci sono anche diverse lingue minoritarie parlate nel paese, come il frisone occidentale, il basso sassone e il basso francone.

Q: Quali sono le lingue parlate nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi?

A: Nei territori caraibici del Regno dei Paesi Bassi, vengono utilizzate lingue come il papiamento, l’inglese, lo spagnolo, il portoghese, il francese e l’olandese.

Q: È necessario parlare l’olandese per vivere nei Paesi Bassi?

A: Molti olandesi parlano anche l’inglese in modo fluente, quindi è possibile cavarsela senza parlare l’olandese, soprattutto nelle aree turistiche. Tuttavia, imparare l’olandese può offrire maggiori opportunità di lavoro e favorire l’integrazione nella società olandese.

Link alle fonti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *